Erogazioni Fondo INSIEME per VARESE

Pubblicazione: 18 marzo 2020
Chiusura: Bando “a sportello” fino ad esaurimento disponibilità Fondo “Insieme per Varese”
Stato: APERTO
Accettazione contributo: 7 giorni dalla data di comunicazione di assegnazione
Percentuale raccolta donazioni: NESSUNA
Termine raccolta donazioni: NESSUNA
Eleggibilità delle spese: dal 21 febbraio 2020
Termine realizzazione progetto: non definita a priori
Scadenza rendicontazione: 30 giorni dal termine del progetto

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria è rappresentata dalle disponibilità del Fondo “INSIEMExVARESE”.

Chi può partecipare

Possono partecipare tutti i soggetti con le caratteristiche di ammissibilità stabilite dal documento “Criteri per la concessione di contributi da Fondazione Cariplo“.

Saranno privilegiate le iniziative promosse dagli enti e dalle organizzazioni aventi sede legale o che dimostrino di operare stabilmente in provincia di Varese e che hanno già beneficiato, attraverso progetti andati a buon fine, di un contributo da parte della Fondazione Comunitaria del Varesotto o della Fondazione Cariplo attraverso i bandi ordinari, gli extrabando, gli interventi emblematici e che hanno dimostrato un’adeguata esperienza nella gestione di progetti specialmente a carattere sanitario, sociale e socio-sanitario.

Gli enti pubblici, le parrocchie (le richieste di contributo non possono essere presentate dalle Comunità o dalle Unità Pastorali) e gli enti religiosi possono presentare le loro iniziative e richiedere il contributo.

Finalità delle iniziative

Le iniziative proposte devono essere mirate a:

  • potenziare e/o attivare servizi di prossimità a supporto della domiciliarità forzata di soggetti in condizioni di fragilità permanente o temporanea;
  • gestire servizi di assistenza per quelle categorie di utenti e/o operatori rimaste scoperte dai servizi ordinari;
  • sostenere acquisto di strumentazione e apparecchiatura a supporto delle strutture e delle organizzazioni impegnate in prima linea per l’assistenza sanitaria;
  • riattivare iniziative di socialità comunitaria, non appena l’emergenza finirà.

Sarà comunque presa in considerazione ogni altra iniziativa ritenuta compatibile con gli obiettivi della Fondazione in generale e del Fondo in particolare.

Contributo massimo erogabile

Il contributo erogato attraverso il Fondo può coprire fino al 90% dei costi sostenuti e fino ad un massimo di € 25.000,00=

La Fondazione si riserva la possibilità, di fronte a nuove necessità urgenti ed emergenti di derogare a tali massimali.

Eleggibilità delle spese

I contributi richiesti al Fondo “INSIEME per VARESE” dovranno essere riferiti ad iniziative già in corso o già immediatamente attuabili i cui costi, ritenuti straordinari, siano sostenuti a partire dal 21 febbraio 2020 (farà fede la data della documentazione fiscalmente valida presentata in fase di rendicontazione).

La straordinarietà dei costi sostenuti dovrà essere opportunamente dimostrata dall’ente in sede di presentazione dell’iniziativa e, sulla base di tale riscontro, la Fondazione provvederà ad erogare il contributo, previa raccolta di regolare documentazione dell’iniziativa, attraverso la presentazione di fatture o documenti fiscalmente validi e quietanzati. Non sono ammesse in fase di rendicontazione fatture intestate ad enti diversi dal beneficiario.

Richiesta del contributo

La domanda di contributo dovrà essere redatta utilizzando l’apposito modulo, disponibile sul sito internet della Fondazione, corredato da tutti gli allegati eventualmente richiesti.

Le richieste di contributo devono essere inoltrate esclusivamente via e-mail ordinaria all’indirizzo mail bandi@fondazionevaresotto.it

N.B.: Non saranno accettate richieste di contributo trasmesse con posta ordinaria, raccomandata, o PEC (posta elettronica certificata).

Clausola di mutualità per la nostra comunità

I contributi erogati dalla Fondazione attraverso il Fondo “INSIEMExVARESE”, eventualmente coperti anche a posteriori da fondi stanziati con provvedimenti ministeriali, regionali e/o comunali potranno essere considerati come anticipazioni di spese a favore dell’ente che ne beneficia e potranno essere valutate modalità concordate di reintegro parziale a favore del Fondo, affinché sia rispettato un principio di mutualità e di solidarietà a seguito di ulteriori eventi emergenziali ed imprevisti che dovessero mai occorrere nella nostra comunità.

Per ulteriori informazioni:
Fondazione Comunitaria del Varesotto onlus
Massimiliano Pavanello – Segretario Generale
E-mail: info@fondazionevaresotto.it

FAQ (Frequently Asked Questions)

Cosa si intende per "CAPOFILA" di progetto?

Il ruolo di capofila può essere rivestito da un soggetto che: 

  • risulta ammissibile al contributo della Fondazione (a tale proposito, si veda il paragrafo 3 “Gli enti ammissibili al contributo di Fondazione Cariplo“;
  • apporta al progetto proventi e oneri (costi e ricavi); 
  • si candida a divenire destinatario di una quota del contributo complessivamente richiesto per il progetto; 
  • esercita un’attività necessaria e qualificante per l’attuazione del progetto; 
  • assume il coordinamento dei vari interventi e attività ed è titolare di poteri di rappresentanza dei partner; 
  • è interlocutore privilegiato in ordine ai risultati del progetto, eventuali richieste di rimodulazione e audit fissati dalla Fondazione; 
  • supervisiona la rendicontazione rassegnata dai partner; 
  • è responsabile del corretto trasferimento delle somme di pertinenza ai singoli partner, che sarà tenuto a documentare alla Fondazione; 
  • garantisce la conservazione del carattere di erogazioni liberali per le somme trasferite ai partner a titolo di quota parte del contributo di spettanza.

Cosa si intende per "PARTNER" di progetto?

Per partner deve intendersi un soggetto che: 

  • risulta ammissibile al contributo della Fondazione (a tale proposito, si veda il paragrafo 3 “Gli enti ammissibili al contributo di Fondazione Cariplo”);
  • apporta al progetto proventi e oneri (costi e ricavi); 
  • si candida a divenire destinatario di una quota del contributo complessivamente richiesto per il progetto.

Ferma tale definizione, eventuali altre organizzazioni coinvolte a diverso titolo nel progetto dovranno considerarsi – a seconda dei casi specifici – fornitori (enti che apportano solo elementi di costo per il progetto, emettendo fattura o documento fiscalmente valido a carico del progetto) ovvero finanziatori (enti che apportano solo elementi di ricavo per il progetto).

Cosa si intende per personale "INTERNO" o "ESTERNO"?

Per personale “INTERNO” si intende l’insieme delle risorse stabilmente adibite allo svolgimento delle attività dell’ente nonprofit e, in particolare:

  • personale assunto con contratto di lavoro a tempo indeterminato, sia a tempo pieno sia a tempo parziale;
  • personale assunto per sostituire temporaneamente altro personale in possesso delle caratteristiche di cui al punto a), in caso di eventi quali malattia, aspettativa, maternità, etc… Si precisa che è esclusa qualsiasi possibilità di esporre due volte (in tutto o in parte) i costi imputati al progetto per una medesima posizione;
  • personale assunto con contratto di lavoro a tempo determinato per la copertura di posizioni previste dalla “pianta organica” o – per gli enti che non dispongono di pianta organica – per lo svolgimento di funzioni stabilmente poste a supporto dell’attività istituzionale dell’organizzazione nonprofit.

Il personale impiegato per realizzare le azioni del progetto, che non presenti le caratteristiche elencate ai punti precedenti, va inteso come personale “ESTERNO“”. Tale nozione riguarda il personale c.d. “parasubordinato” e, in particolare, i collaboratori con i quali è stato stipulato un contratto di collaborazione coordinata e continuativa oppure un contratto a progetto.

Comincia a scrivere e premi Invio per cercare